News | Amstel Gold Race aprile 10, 2022

Hirschi nella top 10 dell’Amstel Gold Race

Lo svizzero intraprendente nel finale di gara

Marc Hirschi ha concluso con il 9° posto una buona prestazione nell’Amstel Gold Race, interpretando con piglio offensivo la corsa.

La gara, 254 chilometri con partenza da Maastricht e arrivo nel circondario di Valkenberg, è stata vinta da Michal Kwiatkowski (Ineos-Grenadiers), in testa alla corsa assieme a Benoit Cosnfroy (AG2R-Citroen) nella tornata conclusiva del circuito finale.

 

Matteo Trentin ha avuto un ruolo importante nei 50 km conclusivi, chiudendo vari allunghi e stazionando nelle posizioni di testa del gruppo fino a quando, ai -25 km, un drappello di 10 atleti ha preso il comando della corsa. In questa elite di ciclisti, l’UAE Team Emirates era rappresentata da Marc Hirschi.

 

Lo svizzero ha provato ad allungare in occasione del penultimo passaggio sull’ascesa del Cauberg, ma gli attacchi sono stati neutralizzati.

 

Marc Hirschi: “Sono nel complesso contento per la mia prestazione e per la mia forma, è stato gratificante trovarsi là davanti con i favoriti. E’ stata una corsa aperta e combattuta, con le salite a fare una notevole selezione.
L’ultimo giro è stato caratterizzato da una maggiore attenzione tattica; quando è scaturito l’attacco vincente, non c’è stato modo di neutralizzarlo, dato che eravamo tutti stanchi e nessuno voleva spendersi al 100% per farsi carico dell’inseguimento. Gli strappi finali non erano inoltre abbastanza impegnativi per ridefinire la situazione o per essere decisivi. Complimenti a chi ha vinto”.

 
Ordine d’arrivo Amstel Gold Race:
1.Michal Kwiatkowski (Ineos-Grenadiers) 6h1’19”
2.Benoit Cosnefroy (AG2R-Citroen) s.t.
3.Tiesj Benoot (Jumbo-Visma) +10″
9.Marc Hirschi (UAE Team Emirates) +20