News | Milano-Sanremo marzo 19, 2022

Milano-Sanremo da protagonista per Pogačar: 5° posto

Lo sloveno ha cercato più volte l’allungo sul Poggio

E’ stata l’ascesa del Poggio il luogo scelto da Tadej Pogačar per provare a dare l’assalto alla Milano-Sanremo 2022.

 
Dopo che Polanc e Formolo avevano tenuto altissimo il ritmo del plotone sulla Cipressa, a partire dai -8 km il due volte vincitore del Tour de France, scortato da Diego Ulissi, ha piazzato sul Poggio una serie di attacchi che hanno sgranato il gruppo.

 
Le risposte dei favoriti sono però sempre state precise, con Wout Van Aert (Jumbo-Visma) ben spalleggiato dal compagno di squadra Primoz Roglic e Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) reattivi.
L’ultimo tentativo di Pogačar è stato un contrattacco a seguito di un’azione di Soren Kragh Andersen (Team DSM).

 

 

Non c’è stata selezione netta in salita, così è stata la discesa a rivelarsi decisiva: Matej Mohoric (Bahrain-Victorious) ha sfruttato al meglio le sue doti di funambolo per guadagnare un vantaggio piccolo, ma sufficiente a fargli tagliare il traguardo a braccia alzate.

 

 

Pogačar ha cercato di rilanciare la velocità nel drappello degli inseguitori, ma Mohoric è risultato irraggiungibile. Quinto posto per il capitano dell’UAE Team Emirates.

 

 

Pogačar:Sono contento: abbiamo mostrato una grande prestazione di squadra, correndo in maniera propositiva.
Congratulazioni ai miei compagni e complimenti a Matej Mohoric, ha meritato la vittoria: prima della gara, mi aveva detto di non provare a seguirlo in discesa e io gli avevo risposto che ero conscio del fatto che sarebbe stato difficilissimo andargli dietro, dato che so che è matto quando la strada scende e avendo anche notato che aveva abbassato il reggisella per lanciarsi ancora meglio. Infatti, quando mi ha superato in discesa, ho visto che stava già prendendo dei grandi rischi, derapando e uscendo anche dalla sede stradale, quindi non ho avuto modo di seguirlo.

 

 

Quello che abbiamo fatto oggi come squadra è un ottimo viatico per le prossime gare e per le Milano-Sanremo che correremo nei prossimi anni. E’ stata una Classicissima divertente.

 

 

Ho commesso l’errore di attaccare un po’ troppo presto, in un tratto in cui c’era anche del vento contrario; quando sbagli in questa corsa, è difficile poi rimediare, ma ho provato comunque ancora a partire forte un paio di volte, trovando però la reazione degli avversari, tutti in grande giornata.

 
In volata ho provato a dare il massimo, non sono andato male, ma gli altri corridori erano tutti più veloci di me, quindi il 5° posto è un buon risultato.

 

 

Ora mi attendono tre giorni di scarico, poi inizierò a preparare i miei prossimi appuntamenti”.

 

 

Ordine d’arrivo

 
1. Matej Mohoric (Bahrain-Victorious) 6h27’49”
2. Anthony Turgis (Total Energies) +2”
3. Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) s.t.
5. Tadej Pogačar (UAE Team Emirates) s.t.