News | Coppi e Bartali | Tour de France settembre 3, 2020

Pogačar 3° in classifica e ancora maglia bianca al Tour

Coppi e Bartali, Covi centra la sua prima top 10 da Pro

Spazio ai giovani nell’UAE Team Emirates, squadra impegnata sui due fronti del Tour de France e della Coppi e Bartali.

 

In Francia, 11° posto di giornata per Tadej Pogačar nella 6^frazione della Grande Boucle (Le Teil-Mont Aigoual, 161 km), con un arrivo a quota 1600 metri di altitudine che non ha creato selezione nel gruppo dei migliori scalatori.
Lo sloveno dell’UAE Team Emirates, nonostante una foratura in cima al Col de la Lusette, ultimo Gpm di giornata posto a 13 km dall’arrivo, ha tagliato il traguardo con gli altri big a 2’53” dal vincitore Alexey Lutsenko (Astana), reduce da una fuga.
Nessun problema per Pogačar a confermare la maglia bianca di miglior giovane.
A poco più di 20 km dall’arrivo, si è registrato un allungo di Fabio Aru dal plotone: il sardo ha pedalato in solitaria per una decina di chilometri, prima di venire riassorbito dagli inseguitori.

 

Pogačar, terzo in classifica a 7” dalla maglia gialla Adam Yates (Mitchelton-Scott): “La tappa si è dimostrata più dura di quanto mi aspettassi, anche per essermi dovuto fermare per una foratura in prossimità dello scollinamento dell’ultima salita di 1^categoria: la squadra in quel frangente si è mossa bene, sono rientrato in gruppo molto rapidamente scortato da Polanc e non ho dovuto spendere troppe energie.
In vista del traguardo ho provato a fare la volata per entrare nella top 10, ma sono rimasto un po’ chiuso.
E’ una bellissima sensazione quella di poter essere al Tour de France a lottare con i migliori corridori al mondo: mi conosco abbastanza bene e so di poter ben figurare
”.

 

La 7^frazione del Tour de France porterà il gruppo da Millau a Lavaur lungo 168 km puntellati da soli due Gpm di 3^categoria e un Gpm di 4^categoria, tutti posti nei primi 100 km di gara.

 

Ordine d’arrivo 6^tappa:
1. Alexey Lutsenko (Astana) 4:32:34
2. Jesus Herrada (Cofidis) @55”
3. Greg Van Avermaet (CCC Team) @2’15”
11. Tadej Pogačar (UAE Team Emirates) 2’53”

 

Classifica generale dopo la 6^tappa:
1. Adam Yates (Mitchelton-Scott) 27:03:57
2. Primoz Roglic (Jumbo-Visma) @3”
3. Tadej Pogačar (UAE Team Emirates) @7”

 

In Italia, un altro giovane ha scritto per la prima volta il proprio nome in una top 10 di una gara professionistica: si tratta di Alessandro Covi, classe 1998, 10° nella 3^tappa della Coppi e Bartali (Riccione-Riccione, 168,9 km), vinta in volata da Jhonatan Narvaez (Ineos Grenadier).

 

Queste le impressioni di Covi: “Innanzitutto, ringrazio la squadra: ho avuto la mia occasione, ne sono stato onorato, purtroppo non sono riuscito a sfruttarla al meglio. Ho scollinato sul Carpegna con i primi 15 corridori del gruppo, peccato che fossimo troppo lontani dall’arrivo e questo ha permesso ad atleti veloci di rientrare sul gruppo di testa.
Domani è un altro giorno, come squadra lo affronteremo con grinta dato che abbiamo dimostrato di avere le gambe giuste per stare davanti
”.

 

L’ultima tappa della Coppi e Bartali (166,2 km con partenza e arrivo a Forlì) sarà affrontata da Diego Ulissi partendo dalla 5^posizione in classifica, a 30” dal leader Andrea Bagioli (Deceuninck-Quick Step).

 

Ordine d’arrivo 3^tappa:
1. Jhonatan Narvaez (Ineos Grenadier) 4:37:04
2. Pascal Eenkhoorn (Jumbo-Visma Development) s.t.
3. Biniam Ghirmay (Nippo-Delko) s.t.
10. Alessandro Covi (UAE Team Emirates) s.t.

 

Classifica generale dopo la 3^tappa:
1. Andrea Bagioli (Deceuninck-Quick Step) 11:21:50
2. Jhonatan Narvaez (Ineos Grenadier) @3”
3. João Almeida (Deceuninck-Quick Step) @16”
5. Diego Ulissi (UAE Team Emirates) @30”