News | Vuelta a Burgos agosto 17, 2019

Rui Costa, attacco quasi vincente

Secondo posto di tappa per il portoghese, decimo nella classifica finale

Trecento metri: questa la distanza dal traguardo presso la quale l’ambizione di vittoria di Rui Costa è stata spenta da un superlativo Ivan Sosa.

 

Conclusa ai -10 km una fuga di 14 atleti nella quale pedalavano ben tre ciclisti dell’UAE Team Emirates (Rory Sutherland, Simone Petilli e Aleksandr Riabushenko), Rui Costa è scattato a 1600 metri dalla vetta dell’ascesa di Lagunas de Neila, salita sulla quale era posto il traguardo della quinta e conclusiva tappa della Vuelta a Burgos.
Il portoghese (foto Bettini) è riuscito a guadagnare una decina di secondi sul ristretto drappello di inseguitori, margine però non sufficiente per evitare il sorpasso di Sosa proprio nel tratto più duro della salita.

 

Il corridore lusitano ha tagliato il traguardo a 8″ dal colombiano, leader definitivo della classifica generale nella quale Rui Costa ha concluso al 10° posto.

 

Oggi sono andato molto vicino alla vittoria, ma Sosa è stato fortissimo ed è riuscito a pedalare in maniera irresistibile nel tratto più duro – ha commentato Rui CostaPraticamente ogni giorno ho cercato di sfruttare la mia buona condizione per fare risultato, con la squadra abbiamo sempre lavorato bene, trovando purtroppo ogni volta qualcuno che ci ha preceduto.
Ora mi attendono alcune settimane per preparare la trasferta canadese con il Gp Quebec e il Gp Montreal”.

 

Ordine d’arrivo 5^tappa
1 Ivan Sosa (Col) Team Ineos 3h33’53”
2 Rui Costa (Por) UAE Team Emirates 8″
3 Amanuel Ghebreizgabhier (Eri) Dimension Data 14″

 

Classifica generale finale
1 Ivan Sosa (Col) Team Ineos  18h53’44”
2 Oscar Rodriguez (Esp) Euskadi- Murias 31″
3 Richard Carapaz (Ecu) Movistar 42″
10 Rui Costa (Por) UAE Team Emirates 2’05”