News | Tour of Oman febbraio 21, 2019

Rui Costa chiude il Tour of Oman al 4° posto

Caduta e ritiro per Kristoff: punti di sutura al polso sinistro, non preoccupa però in vista dell'UAE Tour

La tappa finale del Tour of Oman (Al Mouji Muscat-Matrah Corniche, 135,5 km) non ha portato sconvolgimenti nella classifica generale, confermando il 4° posto di Rui Costa, ma ha visto Alexander Kristoff costretto al ritiro da una caduta dopo circa 90 km di gara.

 

Lo sprinter norvegese, che in una tappa favorevole alle ruote veloci avrebbe avuto buone possibilità per bissare il successo ottenuto nella frazione inaugurale della corsa, nell’incidente di gara ha riportato, oltre a leggere abrasioni, una lacerazione al polso sinistro, suturata dal medico dell’UAE Team Emirates, Dottor Jason Suter. Rilevata pure una ferita al ginocchio sinistro, ma esclusi problemi muscolo-scheletrici: è al momento confermata la sua partecipazione all’UAE Tour. In foto (Bettini), Kristoff dopo la tappa.
Anche Jan Polanc è rimasto coinvolto nella stessa caduta di Kristoff, non riportando conseguenze di rilievo e riuscendo a completare la tappa: lo sloveno ha concluso al 6° posto nella classifica generale.

 

Senza il velocista di punta, l’UAE Team Emirates si è concentrata nel supportare Rui Costa nella difesa del 4° posto in classifica generale: obiettivo raggiunto, con il portoghese che ha chiuso il Tour of Oman ai piedi del podio, con un distacco di 53″ dal vincitore Alexey Lutsenko (Astana).
La tappa ha visto il successo in volata di Giacomo Nizzolo (Team Dimension Data) su Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida), con Sven Bystrom a portare al 10° posto la maglia dell’UAE Team Emirates.

 

Il direttore sportivo Simone Pedrazzini ha tracciato il bilancio della partecipazione del team al Tour of Oman: “La corsa era iniziata per noi molto bene, con Kristoff vincente nella prima tappa e secondo in quella seguente. Nelle tappe più impegnative, Rui Costa ha dimostrato un’ottima condizione, molto positiva anche in prospettiva dell’UAE Tour.
Purtroppo in questa ultima frazione, Kristoff è incappato in una caduta che lo ha estromesso dalla corsa: è l’unico elemento negativo in una trasferta nella quale la squadra ha dimostrato un alto livello di competitività“.

 

Ordine d’arrivo 6^tappa
1 Giacomo Nizzolo (Team Dimension Data) 3h07’12”
2 Sonny Colbrelli (Barhain-Merida) s.t.
3 Davide Ballerini (Astana) s.t.
10 Sven Erik Bystrøm (UAE Team Emirates) s.t.

 

Classifica generale finale
1 Alexey Lutsenko (Astana) 21h45’51”
2 Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida) 44″
3 Jesus Herrada (Cofidis) 47″
4 Rui Costa (UAE Team Emirates) 53″
6 Jan Polanc (UAE Team Emirates) 1’14”