News | Tour de France luglio 15, 2019

Sprint ad Albi: Philipsen è sesto, mentre Martin entra nella top 10 della generale

Jasper Philipsen ha tagliato il traguardo di Albi in 6^posizione al termine della combattuta volata che ha chiuso l’intensa 10^tappa del Tour de France.

 

La frazione è stata resa insidiosa dal forte vento, il quale ha manifestato la sua influenza specialmente nei 60 km finali, ovvero quando il gruppo ha accelerato per ricucire il divario dai fuggitivi che avevano condotto la corsa fino a quel momento. A 20 km dal traguardo, un ventaglio ha spaccato il gruppo in tre tronconi: per l’UAE Team Emirates, Martin, Bystrøm e Philipsen sono riusciti a restare nel drappello di testa che ha guidato la gara fino allo sprint finale. Nella volata, vinta da Wout Van Aert (Jumbo-Visma), Philipsen ha potuto misurare il suo talento con gran parte dei migliori velocisti del gruppo, cogliendo un buon piazzamento.

 

Buon risultato per l’UAE Team Emirates anche in ottica classifica generale, grazie alla presenza di Martin (ben condotto da Bystrøm nei ventagli) nel gruppo che ha raggiunto per primo il traguardo.  Complici anche i ritardi di alcuni uomini di classifica, l’irlandese dell’UAE Team Emirates è entrato nel top 10 della graduatoria generale ed è ora 9° a  2”09 dal leader Julian Alaphilippe (Deceuninck – Quick Step).

 

Commentando il finale di tappa, Philipsen ha detto: “Sven mi ha aiutato nel cercare una buona posizione per la volata, ma non era semplice inserirsi nei treni delle altre squadre. Mi sono trovato un poco arretrato quando hanno lanciato lo sprint da dietro, mi è mancata un po’ di potenza per essere vicino ai primi” .

 

Dan Martin ha aggiunto: “È stata una giornata stressante già dal primo chilometro. Tutti sapevano che il vento avrebbe potuto creare insidie e, quando devi affrontare 200 km lungo i quali l’imprevisto può accadere in qualsiasi momento, devi anche avere un po’ di fortuna per riuscire a rimanere davanti.  Ho sempre pedalato nelle prime 20 posizioni, è stata una lotta per riuscire a rimanere là. Quando la Deceuninck e la Ineos hanno attaccato, Sven è venuto da me e, lavorando nel vento, mi ha portato davanti. Anche Jasper era lì con noi, situazione perfetta per un suo sprint.  Qualsiasi cosa  può accadere in ogni tappa del Tour e oggi per noi la giornata è stata positiva, è un buon modo per andare al giorno di riposo”. 

 

Domani i corridoi beneficeranno del primo giorno di riposo, prima di tornare in sella alle bici per l’11^frazione, 167 km da Albi a Toulouse.

 

Ordine d’arrivo 10^ tappa:

1 Wout Van Aert (Bel) Team Jumbo-Visma 4h49’39”

2 Elia Viviani (Ita) Deceuninck-QuickStep s.t.

3 Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal s.t.

Jasper Philipsen (Bel) UAE Team Emirates s.t.

 

 

Classifica generale dopo la 10^ tappa:

1 Julian Alaphilippe (Fra) Deceuninck-QuickStep 43h27’15”

2 Geraint Thomas (GBR) Team INEOS  1’12”

3 Egan Bernal (Col) Bahrain-Merida 1’16”

Daniel Martin (Irl) UAE Team Emirates 2’09”