News | Giro dell’Emilia | Gp Beghelli | Sparkassen Munsterland ottobre 1, 2019

L’UAE Team Emirates di scena in Germania e Italia

La formazione emiratina parteciperà alla Sparkassen Münsterland, al Giro dell’Emilia e al Gp Beghelli

L’attività dell’UAE Team Emirates riprenderà dopo i Campionati del Mondo con un appuntamento tedesco e due gare italiane.

 

Si inizierà con la Sparkassen Münsterland, corsa di categoria 1.HC che si disputerà giovedì 3 ottobre sulla distanza di 193,3 km.
Il direttore sportivo Simone Pedrazzini (Sui) potrà contare su sei corridori:
– Tom Bohli (Sui)
– Sven Erik Bystrøm (Nor)
– Nicolas Dalla Valle (Ita)
– Fernando Gaviria (Col)
– Ivo Oliveira (Por)
– Rui Oliveira (Por)

 

Queste le parole del tecnico Simone Pedrazzini: “Innanzitutto, saremo molto felici di poter avere con noi Ivo Oliveira, al rientro dopo un lungo stop per infortunio.
L’epilogo della corsa sarà probabilmente una volata, può essere una buona opportinità per Gaviria.
Sarà importante il contributo della squadra in vista dello sprint, penso che i nostri corridori hanno le qualità per essere all’altezza
”.

 

Doppia apparizione per la formazione emiratina in Italia, con la partecipazione al Giro dell’Emilia e il Gp Beghelli (1.HC, domenica 6 ottobre).
Questi i ciclisti che saranno diretti dal tecnico Marco Marzano (Ita):
Giro dell’Emilia (1.HC, sabato 5 ottobre, 207,4 km)
– Valerio Conti (Ita)
– Marco Marcato (Ita)
– Daniel Martin (Irl)
– Manuele Mori (Ita)
– Jan Polanc (Slo)
– Aleksandr Riabushenko (Blr)
– Diego Ulissi (Ita)

 

Gp Beghelli (1.HC, domenica 6 ottobre, 199,3 km)
– Nicolas Dalla Valle (Ita)
– Roberto Ferrari (Ita)
– Fernando Gaviria (Col)
– Marco Marcato (Ita)
– Manuele Mori (Ita)
– Rui Oliveira (Por)
– Oliviero Troia (Ita)

 

Le prospettive per le due corse italiane nelle parole del direttore sportivo Marco Marzano: “Per il Giro dell’Emilia schiereremo al via quattro corridori reduci da un Mondiale molto duro, ovvero Martin, Polanc, Riabushenko e Ulissi: i passaggi sulla salita del San Luca saranno un banco di prova per vedere se la loro condizione sarà ancora buona per ottenere un bel risultato.
Nel Gp Beghelli la squadra sarà attrezzata per un arrivo in velocità, ma sarà importante stare attenti a valutare bene anche eventuali attacchi, perché spesso in questa corsa il coraggio è stato premiato
”.