News | Itzulia Basque Country | Scheldeprijs aprile 10, 2019

Ulissi accarezza il successo nei Paesi Baschi; top 10 per Philipsen in Belgio

Il corridore italiano 2° a Estibaliz, il belga 9° nello Scheldeprijs

Dai Paesi Baschi arriva un bel segnale da parte di Diego Ulissi, vicino alla vittoria nella 3^frazione dell’Itzulia Basque Country, la Sarriguren-Estibaliz di 191,4 km.

 

L’UAE Team Emirates, a eccezione di Tadej Pogačar, ha evitato una caduta che a 6 km dal traguardo ha visto finire a terra numerosi corridori di rilievo (fra tutti, Julian Alaphilippe): nessuna conseguenza fisica per il giovane sloveno.

 

La squadra emiratina si è poi mossa compatta verso la testa del gruppo per consentire a Ulissi di imboccare in buona posizione lo strappo verso il traguardo, una breve ascesa di 1,4 km al 4,2% di pendenza media.
Il gruppo si è lanciato a 350 metri dall’arrivo in una volata che ha visto Ulissi passare in testa ai -150 metri, per poi però doversi arrendere alla progressione di Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe) e tagliando il traguardo in 2^posizione (foto Bettini).

 

Il tedesco consolida il suo primato in classifica generale, graduatoria nella quale Daniel Martin è salito in 4^posizione (+49″).

 

Ulissi: “Il finale era complicato, ma lavorando assieme alla squadra siamo riusciti a farci trovare in buona posizione.
Sono soddisfatto della mia volata, è stata ottima, ma Schachmann è stato superiore.
Mi fa piacere aver trovato un bel colpo di pedale, è un buon segnale per le prossime tappe e, guardando più avanti, per le Classiche delle Ardenne“.

 

Ordine d’arrivo 3^tappa
1 Maximilian Schachmann (Ger) Bora-hansgrohe 4h47’57”
2 Diego Ulissi (Ita) UAE Team Emirates s.t.
3 Enrico Battaglin (Ita) Katusha-Alpecin s.t.

 

Classifica generale dopo la 3^tappa
1 Maximilian Schachmann (Ger) Bora-hansgrohe 8h34’31”
2 Ion Izagirre (Esp) Astana 33″
3 Patrick Konrad (Aut) Bora-hansgrohe s.t.
4 Daniel Martin (Irl) UAE Team Emirates 49″

In Belgio, nello Scheldeprijs (Borsele-Schoten, 202,3 km), il giovane sprinter belga della UAE team Emirates Jasper Philipsen, si è classificato al nono posto nella volata conclusiva che ha coronato per il secondo anno di fila Fabio Jakobsen (Deceuninck Quick Step).

 

Corsa condizionata dal vento e dai ventagli per 140 chilometri di gara, elementi che hanno selezionato il gruppo in più tronconi. Nel finale, si sono presentati allo sprint conclusivo una trentina di atleti tra cui Ferrari, Philipsen, Consonni e Bohli.

 

Quello di oggi è stato uno sprint molto nervoso” dice Jasper PhilipsenFerrari ha fatto un gran lavoro portandomi davanti nell’ultima curva a sinistra, ma poi non sono riuscito a mettermi alla sua ruota immediatamente, prendendo molto vento. Negli ultimi 200 metri ero comunque in buona posizione, ma mi sono trovato dietro a Morkov che ha smesso di pedalare e sono rimasto chiuso sulla sinistra. Poi, una volta trovato lo spazio, era troppo tardi per cercare di fare un buon risultato”.

 

Ordine d’arrivo
1 Fabio Jakobsen (Ned) Deceuninck-QuickStep 4h26’45”
2 Maximilian Walscheid (Ger) Team Sunweb s.t.
3 Christopher Lawless (GBr) Team Sky s.t.
9 Jasper Philipsen (Bel) UAE Team Emirates s.t.